La Borsa di Mary Poppins

Vai ai contenuti

Menu principale:

 

In un luogo da fiaba, ch'è il nostro paese
v'è una storia semplice di poche pretese,
di genitori ch'eran tutti marinai,
di figli soli che facevan sempre guai.
Un Sindaco eletto che fu il più brillante,
indì un concorso a Sestri Levante.
Si cercavan tate in grande quantità,
ma pazienti e buone e di gran vivacità.
Ne arrivarono fin qui un sacco e una sporta,
da ogni luogo e cultura di ogni sorta.
Ma la migliore e con requisiti veri
giovane paziente e bella si chiamava Mary.
La vedevi ogni giorno girare nei giardini
tata del figlio del sindaco, amata dai bambini.
Entrava nei dipinti muovendo solo un passo
e stare insieme a lei era proprio un vero spasso.
Poi un Lord inglese da Londra la chiamò
e fu così che con tristezza ci lasciò.
Vi preghiamo se qualcuno l'avesse rintracciata,
di darne notizia alquanto immediata.

 

Da una borsa vecchia che lei portava,
nessuno di noi questa sorte immaginava.
Ogni giorno quando meno te la aspetti
escon dalla borsa all'improvviso strani oggetti.
Attaccapanni, scarpe, fiori, giochi e affini,
a volte persino dei pinguini.
In casa di ognuno c'è un oggetto di Mary,
dovrebbe riprenderseli siamo un poco seri!
Che finchè son cose che ci ricordano la tata
li teniamo con l'amore con cui sempre è ricordata.
Ma a volte c'è la coda qui fuori di bambini,
per giocare tutti quanti con i simpatici pinguini.
O sì sì saran problemi seri
per favore chiamate urgentemente Mary!!!

 
 

Clicca sulla foto per accedere allo
Store di prodotti informatici!

 
 
Privacy La Borsa di Mary Poppins
Torna ai contenuti | Torna al menu